27
Mar

Tinteggiare gli esterni di una casa al mare, quale miglior prodotto?

Tinteggiare gli esterni di una casa al mare è un lavoro di manutenzione che ogni tanto va fatto, non solo per migliorarne l’aspetto estetico e quindi riqualificare il tuo immobile, ma soprattutto perché le pareti esterne sono continuamente sottoposte all’azione erosiva degli agenti atmosferici che inevitabilmente degradano la pittura precedente.

Ecco perché fra i vari lavori di manutenzione, non bisogna dimenticarsi dei muri esterni della casa, ma soprattutto bisogna saper scegliere la pittura adatta a questo intervento.

Tu sai che i prodotti per tinteggiare gli esterni sono diversi da quelli che normalmente si usano per le pareti interne di un immobile?

Un’ulteriore differenza va fatta per gli esterni di una casa al mare rispetto alle pareti esterne di una casa in altri luoghi. Ovviamene la differenza riguarda il tasso di umidità e di erosione che i muri subiscono a causa della presenza del mare.

Tinteggiare gli esterni: lo puoi fare anche tu ma con le giuste competenze

Tinteggiare le pareti esterne di una casa non è un’operazione difficile da fare, ma bisogna prima di tutto possedere l’attrezzatura giusta e poi saper scegliere il prodotto più adatto a questo tipo di intervento.
Tu hai queste competenze? Forse ti sarà capitato di dipingere la tua casa internamente, ma dall’esterno è tutta un’altra cosa.

Ci vuole tempo, pazienza e un minimo di conoscenza in materia per ottenere un lavoro soddisfacente.
Il rischio maggiore di un lavoro eseguito frettolosamente o senza il prodotto giusto, è quello di ritrovarsi in poco tempo, con le pareti ancora rovinate e quindi tutto da rifare.

I tre prodotti più usati per tinteggiare le pareti

Hai deciso di tinteggiare gli esterni della tua casa al mare? Hai gli strumenti giusti e del tempo a tua disposizione? Allora ecco quali pitture potresti usare:
1. Pittura in calce, uno dei prodotti più antichi ed usati per le pareti esterne di immobili ed edifici in generale, perché molto resistente all’umido e agli sbalzi termici. Isola perfettamente le pareti da eventuali muffe e parassiti.
2. Pittura ai silicati, è una valida alternativa alla pittura in calce, con la caratteristica di essere traspirante, permeabile al vapore e impermeabile invece all’acqua e all’umido. Ottima dunque per le aree dove l’umidità è elevata.
3. Pitture a quarzo, costituite da una base di resina sintetica ed acqua con all’interno un quantitativo di granelli di quarzo. Sono molto resistenti agli agenti atmosferici e particolarmente adatte per riempire i muri rovinati. Grazie alla loro elevata resistenza, vengono usate soprattutto per terrazzi, cornicioni e balconi.

Pitturare le pareti esterne: meglio rivolgersi ad un professionista

Tuttavia ci sono ancora tantissimi altri prodotti che potresti usare, ma se non vuoi rischiare di buttar via soldi e tempo prezioso e soprattutto se vuoi la garanzia soddisfatti o ritinteggiati, allora affidati a mani sicure.

L’impresa Faustomauri srl è in grado di offrirti un servizio di tinteggiatura creato su misura per te e per le tue esigenze, oltre che un preventivo personalizzato e di sicuro interesse.
Cosa stai aspettando? Contattaci per un sopralluogo gratuito e senza impegno.